ECCO LE 10 DIFFERENZE FONDAMENTALI

Se sei arrivato questa pagina, vuol dire che anche tu hai dei dubbi su quali sono le sostanziali differenze tra arti marziali e sport da combattimento. La linea è ben definita per alcuni aspetti, mentre per altri lascia spazio a un forte dibattito ed alcuni dubbi. Ogni maestro e istruttore ha una visione diversa ma ciò non toglie che ci sono dei requisiti fondamentali che distinguono le due cose. Cercherò di elencarli e dare come al solito qualche spunto alla tua riflessione personale. Questi dubbi però, e questo possiamo dirlo si da subito esistono anche per il semplice motivo che alcune discipline che sono etichettate come sport da combattimento derivano dalle arti marziali tradizionali e diciamo che restano in una zona d'ombra, una zona sovrapposta tra le due fazioni.

DEFINIZIONE SPORT DA COMBATTIMENTO

Uno sport da combattimento è una competizione rivolta all'intrattenimento che segue delle regole e degli standard prestabiliti. I due contendenti si sfidano e la vittoria viene data nel momento in cui, nei termini di tempo prestabiliti, uno dei due sfidanti ottiene un maggior numero di punti o mette l'avversario in condizione di non proseguire.

DEFINIZIONE ARTE MARZIALE

Se volessimo dare una breve definizione di arte marziale, potremmo sintetizzare cosi: un'arte marziale è l'insieme di movenze e combinazioni delle stesse, codificate e stabilite per scopi di diverso genere. L'elemento religioso, spirituale e tradizionale è un elemento distintivo che ne localizza l'origine.

SPORT CONTRO SOPRAVVIVENZA

Andiamo alle origini di questa differenza. Le arti marziali hanno radici storiche, lontanissime dai nostri giorni che in alcuni casi si fatica anche a rintracciare. Nel momento in cui la popolazione mondiale era ancora suddivisa in gruppi relativamente piccoli, magari regolamentati da capi clan, imperatori locali e capi villaggio in alcune aree. In queste occasioni crebbe la necessità di  di trovare un metodo di combattimento che potesse essere insegnato a tutti e che fosse efficace nel momento nel bisogno. Che si trattasse di un attacco militare da parte di un villaggio vicino, che si trattasse di difendersi da un invasore più organizzato militarmente, tutti i membri della comunità erano chiamati a combattere, nel vero senso della parola per difendere le proprie mura. Questo è il motivo per cui ci sono anche delle armi incluse nell'insegnamento delle pratiche marziali. Alcune di queste sono semplici bastoni, altre addirittura sono degli utensili da lavoro, magari nel momento di una minaccia la popolazione si trovava impegnata nel lavoro dei campi, quindi quale miglior modo di utilizzare un'attrezzo che si ha già per le mani e farlo diventare un'arma. Si parla di falcetti per il taglio del riso, lame e sciabole di diversa forma e dimensione che magari erano usate per disboscare la foresta o la raccolta della frutta. Fortunatamente con il passare degli anni questa cosa non è più stata necessaria, ma la forza della tradizione ha permesso il continuare dell'insegnamento di queste arti. Chiaramente poi, ci sono state modifiche, i gruppi si sono unificati, alcuni maestri hanno codificato il sistema e dato ad esso il significato che è arrivato a noi. 

Differenza tra sport e sopravvivenza

Per quanto riguarda gli sport da combattimento, si tratta, come è banale dire, di sport ossia sono competizioni con dei regolamenti che vengono dettati da una federazione o comunque da un organo riconosciuto che sanziona ogni singolo evento. Lo sport in se è una forma di intrattenimento, lo è stato sin dai tempi dei greci e dei romani, tanto per citare i più famosi ma da molto tempo addietro si ha testimonianza di giochi atti proprio a intrattenere la popolazione. Poi l'evoluzione ha anche qui portato dei cambiamenti, una serie di opportunità, introiti, che vanno al di la della semplice pratica, e questo vale per tutti gli sport.

Differenza tra regolamento e tradizione

REGOLAMENTO CONTRO TRADIZIONE

Forse leggendo i paragrafi precedenti hai già capito cosa sto per andare a dire, ma spendiamo qualche parola anche per chiarire questo argomento. Gli sport da combattimento hanno un regolamento scritto, definito e sanzionato. Questo significa che degli organi preposti, più o meno autorevoli scrivono a tavolino le regole che stabiliscono lo svolgersi del gioco. Possiamo fare centinaia di esempi in merito, ma il concetto è molto semplice, un incontro di sport da combattimento ha dei giudici e degli arbitri che sono li per fare in modo che le regole vengano rispettate e per decretare il vincitore alla fine dei termini di tempo stabiliti. Quello che abbiamo detto fino ad ora, non è caratteristico delle arti marziali che invece, non hanno questo tipo di regolamento. Tutto quello che viene fatto, arriva dalle regole che la tradizione ha portato avanti, e che i vari gruppi si impegnano a rispettare. Come in tutte le cose, anche qui ci sono state e ci saranno sempre dei filoni che si distaccano dal ceppo principale ma questo non implica differenze in quanto detto. Anzi ne è caratteristica delle arti marziali, in cui magari un grande gruppo si suddivide in due fazioni  proprio per delle differenze interne su un determinato argomento. Facile da capire se paragoniamo questo fatto ad una religione piuttosto che a un partito politico.

LE PALESTRE DI CUI ABBIAMO PARLATO

OTTIMIZZAZIONE CONTRO MASSIMIZZAZIONE

In questo punto trovo molti altri aspetti che mi dicono che ci sono delle grosse differenze tra le arti marziali e gli sport da combattimento. Negli sport da combattimento si cerca di portare all'estremo la tecnica, fare in modo che sia estremamente efficace, che causi il maggior danno all'avversario e che per farlo si usi la minor quantità energia possibile. I preparatori atletici, i nutrizionisti, i fisioterapisti e un'altra grande quantità di professionisti del settore, si opera per lavorare in questi termini e per migliorare le performance di ogni singolo atleta. Per quanto riguarda le arti marziali invece la tecnica, deve essere sinonimo di fluidità precisione e fermezza. Sono due cose diametralmente opposte. Chiaro che in entrambi i casi ci sono esercizi che aiutano a potenziare i colpi, vengono usati allo stesso modo ma per scopi molti differenti tra di loro. 

Questo vale per il singolo colpo che non per le combinazioni delle tecniche, e vale anche magari per una singola performance. Non è nuovo sentire un atleta, negli sport da combattimento, focalizzare tutta la sua preparazione tecnica a atletica per combattere il prossimo avversario, e poi magari stravolgere la sua routine per il match successivo. Nella arti marziali questo ragionamento non è concepibile.

GUANTONI CONTRO KATANA

Le regole che gli sport da combattimento si prepongono sono anche atte a tutelare l'incolumità di atleti e partecipanti. Per questa motivazione è richiesto, sia in allenamento che soprattutto durante le competizioni, l'uso di dispositivi di protezioni consoni e, per quanto riguarda i combattimenti ufficiali, certificati. Con il diffondersi degli sport da contatto, le protezioni, ormai ampiamente diffuse sul mercato, sono entrate a far parte del mondo delle arti marziali in alcuni casi. Questo lo si fa per evitare che tutti coloro che si allenano, tornino a casa con sgradevoli, anche se pur minimi infortuni. Possiamo nominare i guantoni, come nel titolo del paragrafo, oppure i caschetti, i paradenti, le protezioni per i genitali oppure per il busto. Se fosse solo e unicamente una questione di rispetto delle tradizioni, i marzialisti non userebbero nessun genere di protezione, ma solamente, quando necessario l'uso delle armi che hanno imparato ad utilizzare.

SHORTS CONTRO KIMONO

Partiamo subito dal presupposto che non tutte le arti marziali usano un kimono o che tutti gli sport da combattimento impongano l'uso degli shorts. Mi servi pur sempre il titolo per il paragrafo. Quello che intendo comunque dire che per praticare arti marziali si indossano dei capi che sono tipici, tradizionali, il kimono nominato nel titolo ne è un esempio fondamentale. Lo stesso vale per molte altre discipline in cui questa tradizione viene rispettata. Per gli sport da combattimento oramai si è arrivati a dettare uno stile ben definito, ma non ci sono esattamente delle motivazioni particolari. I materiali vengono scelti per essere traspiranti e anche i modelli, la forma e il taglio sono improntati a favorire i movimenti.

CINTURA CONTRO CINTURA

Stessa parola ma due concetti diametralmente opposti. La cintura che viene data negli sport da combattimento è un riconoscimento in merito sportivo. Significa che l'atleta, rispettando tutte le regole preposte, è arrivato in cima alle classifiche della federazione e ha vinto il titolo contro un altro contendente di pari livello. Come abbiamo detto, per arrivare gareggiare per un titolo, solitamente, negli sport da combattimento si segue un iter prettamente sportivo, dove solitamente fanno testo il numero di combattimenti ufficiali che un atleta ha fatto. Poi sorvoliamo per ora su tutto l'aspetto business e di come un atleta, quando popolare può arrivare a combattere per un titolo in pochissimo tempo. Nelle arti marziali invece le cinture, come quelle del karate, jiu jitsu, judo o qualsiasi altra vengono date quando l'atleta ha una conoscenza constata di un certo pacchetto di tecniche. In questo caso sono i maestri che valutano, quelli più in alto di grado, la preparazione dello studente. I passaggi di grado sono una sorta di rituale, si seguono delle tradizioni ben precise e si concludono con una cerimonia di consegna ufficiale. Il percorso che si intraprende nelle arti marziali è di conoscenza, non si torna indietro, le cinture date, non vengono tolte mentre invece negli sport da combattimento, le cinture si avvicendano di volta in volta.

Differenza tra cintura e cintura

News e attualità dal mondo combat

Differenza tra adrenalina e spiritualità

DIMOSTRAZIONE CONTRO INTRATTENIMENTO

Come sto cercando di farti capire, la radice delle differenze sta nella natura e negli scopi che una categoria si prefissa. Quando parlo di intrattenimento, lo intendo nel termine più attuale, in parole povere, business. Le promotion si prefissano obbiettivi economici ben precisi, puntano a vendere più biglietti possibili o abbonamenti o visioni in pay per view. Il marketing, in questi casi la fa da padrone, i banner pubblicitari vengono venduti a caro prezzo quando il pubblico è ampio, i Brand si accaparrano atleti e li vestono di tutto punto per farsi notare in prima serata. Questo nelle arti marziali non accade, le competizioni o le manifestazioni sono più contenute. Anche qui non le associazioni e i gruppi non si faranno mancare spazi pubblicitari da mettere in vendita chiaro, ma non sarà unicamente quello lo scopo. Non ci sono borse con grosse vincite nelle dimostrazioni di arti marziali, si intrattengono gli appassionati per dar loro un momento di svago e uno stimolo a continuare. C'è anche da dire che chi guarda gli eventi di sport da combattimento non è sempre un praticante, magari si è solo avvicinato per seguire un fighter di cui ha sentito parlare. Nelle arti marziali, la grandissima parte del pubblico è limitata agli addetti ai lavori.

ADRENALINA CONTRO SPIRITUALITÀ

Un'altra grande differenza tra sport da combattimento e arti marziali risiede nei sentimenti che si provano. Gli sport da combattimento sono un mix di adrenalina e eccitazione che portano a condizionare i propri atteggiamenti durante il combattimento e anche nell'allenamento. Il percorso che invece le arti marziali propongono sono più interiori, più rilassati e non a caso in molte delle arti tradizionali sono strettamente legate alla meditazione e alla religione. Entrambe le cose però c'è da dire, che vogliono portare ad una crescita interiore di chi le prativa. Una più impulsiva e energica, l'altra più calma e ragionata. 

VITTORIA CONTRO SOPRAVVIVENZA

Andiamo sempre alla radice della questione, agli albori di entrambe le tipologia di discipline e vediamo questa altra sostanziale differenza. Negli sport da combattimento, sin dai primi incontri che si possano ricordare, il combattimento come forma di intrattenimento sportivo ha sempre avuto come scopo ultimo quello di decretare un vincitore, di incoronare il più forte dei due contendenti con un titolo onorifico riconosciuto. Nelle arti marziali, come ho detto anche prima, l'origine è stata dettata dalla necessità la necessità di sopravvivere. Il conflitto poteva verificarsi in un qualsiasi momento della giornata e della vita di una persona o di una intera comunità. Poi la civilizzazione ha modificato questo concetto ma alla base di tutto, c'è il preservare la propria incolumità e quella dei propri cari, un istinto primordiale che guida lo studente verso la conoscenza. Vediamo però di non confonderci, perché molto spesso lo stesso istinto di sopravvivenza è quello che guida i fighters attraverso un combattimento.

ALLENAMENTO CONTRO PRATICA

Qui ci potremmo rifare al concetto di ottimizzazione contro massimizzazione ma in maniera leggermente diversa. L'allenamento negli sport da combattimento è orientato ad uno scopo preciso, ad un combattimento nel breve periodo. Si lavora potenziando le tecniche, il fighter, seguito da altri professionisti focalizza le sue attenzioni sui sui punti di forza e lavora sulle sue lacune. Si fa uso, ormai con i giorno nostri, delle tecniche all'avanguardia per valutare, misurare e ponderare ogni passo della carriera dell'atleta. Nelle arti marziali la pratica è leggermente diversa, è più da vedere come un cammino lento ma costante senza una meta esatta. Chiaramente ci sono le cinture da raggiungere e dei gradini da superare ma non è questo quello che intendo. I marzialisti lavorano su una tecnica in maniera costante, ripetendola e migliorandola di volta in volta senza quasi mai trovare un punto d'arrivo.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI

Differenza tra adrenalina e spiritualità

PRECISAZIONI

Ci sono delle precisazioni che però tengo a fare. Molti marzialisti sostengono che gli sport da combattimento fanno parte della grande sfera delle arti marziali in quanto ne hanno ereditato movimenti, colpi e concetti. Questo è vero, però stiamo parlando di cose, come hai letto in tutti i paragrafi prima, completamente differenti con degli obbiettivi molti distanti tra loro. Qualcuno vorrebbe includere le mma dentro alle arti marziali perché come dice il termine, sono arti marziali miste, e prendono il necessario da una o l'altra disciplina. Altri sono categoricamente contrari a questa affermazione in quanto non c'è la benché minima vicinanza tra le due cose. Lo stesso concetto si rifà per la muay thai che come la conosciamo noi è sicuramente uno sport da combattimento, ma per i puristi è solo e unicamente un'arte marziale. In effetti bisogna dire che questa disciplina thailandese ha delle radici sociali e religiose molto forti. La danza rituale che alcuni fighters svolgono prima del combattimento si intreccia con le credenze buddiste e induiste che per la maggioranza degli occidentali sono elementi del tutto estranei. Questi sono solo due semplici e brevi esempi per farti capire quanto il dibattito potrebbe essere complicato se ci addentrassimo all'interno di ogni singola disciplina. Magari lasceremo dello spazio in un altro post dedicato per i più appassionati. Qui, e ci tengo a precisarlo ho valutato solo gli aspetti principali e quello che evidentemente definisce la differenza tra sport da combattimento e arti marziali. 

Un altro appunto è quello relativo al faticoso capitolo che riguarda la difesa personale. Anche qui si potrebbe disquisire per giorni. C'è chi sottolinea il fatto  le arti marziali e difesa personale siano la stessa cosa, forti del fatto che ho citato prima riguardo alla sopravvivenza. Altri invece sostengono che imparando uno sport da combattimento si impara comunque la difesa personale. Ci sono delle verità in entrambi i fronti e forse la verità sta semplicemente nel mezzo. Anche qui voglio approfondire con  cura in un altro post per evitare confusione.

I NOSTRI NUOVI PRODOTTI

CONCLUSIONI

In conclusione spero tu abbia capito da te che ci sono delle notevoli differenze tra arti marziali e sport da combattimento che vanno oltre la semplice apparenza e l'immaginario collettivo. Ovviamente potremmo anche approfondire ogni singolo aspetto e giustificare ogni singola parola e non mancherò sicuramente di farlo. Quello che ho scritto qui è solo per farti capire cosa contraddistingue l'una o l'altra cosa. Non ti sto dando consigli su cosa puntare, se vuoi iniziare a praticare. Ciò che voglio che si capisca bene è che sono due cose contradistinte, che possono coesistere e possono compensare l'un l'altra in alcune occasioni. Praticare arti marziali non preclude la pratica degli sport da combattimento e viceversa. Spero di essere stato chiaro e di averti fatto capire quali sono le differenze tra arti marziali e sport da combattimento.

ALTRI ARTICOLI SUI PRIMI PASSI IN PALESTRA

Felpa stile vichingo Fenrir - Einherjar - Immagine illustrativa Felpa stile vichingo Fenrir - Einherjar - Immagine illustrativa 2
Disponibile
Marketplace

Felpa stile vichingo Fenrir - Einherjar

Einherjar
MRK-A80
90,00 €
Einherjar ha prodotto la sua felpa Fenrir facendo molta attenzione alla scelta dei materiali e della vestibilità. Si presenta molto bene questa felpa e ha gli elastici sia ai polsi che in vita molto forti per farla sentire ben salda sul corpo di chi la indossa. Il cappuccio è ampio, la cerniera forte che ne certifica la qualità molto elevata. Lo stile è...
XS M L XL XXL S
Canottiera stile vichingo - Einherjar - Immagine illustrativa Canottiera stile vichingo - Einherjar - Immagine illustrativa 2
Disponibile
Marketplace

Canottiera stile vichingo - Einherjar

Einherjar
MRK-A40
29,00 €
Questa canottiera in cotone in stile Vichingo con il logo Einherjar sul fianco. Vestibilità slim fit, adatta per l'allenamento in palestra oppure per la vita di tutti i giorni. Perfetta per prepararsi alla battaglia finale di Ragnarok.
XS M L XL XXL S
Maglietta stile vichingo - Einherjar - Immagine Illustrativa Maglietta stile vichingo - Einherjar - Immagine Illustrativa 2
Disponibile
Marketplace

Maglietta stile vichingo - Einherjar

Einherjar
MRK-A50
34,00 €
Top quality t-shirt con il classico logo Einherjar sul petto, veste aderente sulla parte del torace e le braccia, un più comoda invece su stomaco e addominali. Sentiti un Berserker anche tu e fai un tufo nel passato vichingo con i prodotti Einherjar.
XS M L XL XXL S
Maglietta stile vichingo Odino - Einherjar - Immagine illustrativa Maglietta stile vichingo Odino - Einherjar - Immagine illustrativa 2
Disponibile
Marketplace

Maglietta stile vichingo Odino - Einherjar

Einherjar
MRK-A70
34,00 €
Top quality t-shirt con il classico logo Einherjar sulla manica e grande, sul petto il Padre di Tutto, Odino. La t-shirt veste aderente sulla parte del torace e le braccia, un più comoda invece su stomaco e addominali. Sentiti un Berserker anche tu e fai un tuffo nel passato vichingo con i prodotti Einherjar. 
XS M L XL XXL S
Maglia manica lunga stile vichingo Odino - Einherjar - Immagine illustrativa Maglia manica lunga stile vichingo Odino - Einherjar - Immagine illustrativa 2
Disponibile
49,00 €
Maglia a maniche lunghe in cotone, semplice e lineare ha soltanto la scritta rappresentativa del logo Einherjar. La maglia a maniche lunghe veste aderente sulla parte del torace e le braccia, un più comoda invece su stomaco e addominali. Sentiti un Berserker anche tu e fai un tuffo nel passato vichingo con i prodotti Einherjar.
XS M L XL XXL S
Leggings donna in stile vichingo - Einherjar - Nero - Immagine illustrativa Leggings donna in stile vichingo - Einherjar - Nero - Immagine illustrativa 2
Disponibile
64,00 €
Per tutte le guerriere moderne, una paio di leggings che riportano uno dei simboli più famosi della mitologia Islandese, il Vegvisir. Indossa i tuoi leggings e prova anche tu ad allenarti e a combattere con onore per essere una Valchiria con pieno accesso al Valhalla.
XS M L XL XXL S
Maglietta da donna stile vichingo Freya - Einherjar - Immagine illustrativa Maglietta da donna stile vichingo Freya - Einherjar - Immagine illustrativa 2
Disponibile
34,00 €
Top quality t-shirt con la rappresentazione di Freya, Signora degli dei. La t-shirt veste aderente sulla parte del torace e le braccia, un più comoda invece su stomaco e addominali. Sentiti una Valchiria anche tu e fai un tuffo nel passato vichingo con i prodotti Einherjar.
XS M L XL XXL S
Canottiera da donna stile vichingo Tyr - Einherjar - Immagine rappresentativa Canottiera da donna stile vichingo Tyr - Einherjar - Immagine rappresentativa 2
Disponibile
29,00 €
Questa canottiera in cotone in stile Vichingo vuole rappresentare tutte le Valchirie che si allenano e combattono per prepararsi alla battaglia finale di Ragnarok. Vestibilità slim fit, adatta per l'allenamento in palestra oppure per la vita di tutti i giorni.
XS M L XL XXL S
Maglia manica lunga da donna stile vichingo - Einherjar - Immagine illustrativa Maglia manica lunga da donna stile vichingo - Einherjar - Immagine illustrativa 2
Disponibile
49,00 €
Maglia a maniche lunghe in cotone, semplice e lineare ha soltanto la scritta rappresentativa del logo Einherjar. La maglia veste aderente sulla parte del torace e le braccia, un più comoda invece su stomaco e addominali. Sentiti una Valchiria anche tu e fai un tuffo nel passato nordico con i prodotti Einherjar.
XS M L XL XXL S
Rashguard MMA stile vichingo Jotunhide - Einherjar Rashguard MMA stile vichingo Jotunhide - Einherjar 2
Disponibile
Una rash guard in stile vichingo che rappresenta lo spirito guerriero di un tempo. Adatta a praticare MMA, Bjj o grappling ma anche altre attività fisiche diverse dagli sport da combattimento. Prodotta in Lycra, aderente e forte nelle finiture ti consente di sentirti leggero ma forte come se ti stessi davvero preparando per sederti al tavolo degli dei Dei.
XS S M L XXL XL
Differenza tra arti marziali e sport da combattimento

Commenti

Post Recenti
  • Pugile da tastiera
    Pugile da tastiera

    Conosci pugile da tastiera? siamo qui per presentartelo perché siamo riusciti ad intervistarlo e a farci...

  • Paradenti personalizzati Bad Wolf
    Paradenti personalizzati Bad Wolf

    Abbiamo fatto una chiacchierata con lo specialista e titolare di 

  • Omicidio Colleferro, le MMA non sono la causa.
    Omicidio Colleferro, le MMA non sono la causa.

    L'omicidio avvenuto qualche giorno fa a Colleferro, comune a sud-est di Roma, è stato correlato alle MMA, lo sport...

  • Kombatnet
    Kombatnet

    Kombatnet è un social network completamente dedicato alle arti marziali e agli sport da combattimento. Scopriamo...

  • Cos'è la difesa personale
    Cos'è la difesa personale

    Cerchiamo di capire insieme cos'è la difesa personale, cosa significa questo termine...

Visita il nostro blog

https://fighttownstore.it/modules/iqithtmlandbanners/uploads/images/5ef311688e74f.jpg
https://fighttownstore.it/modules/iqithtmlandbanners/uploads/images/5ef31184723a4.jpg
https://fighttownstore.it/modules/iqithtmlandbanners/uploads/images/5ef311f69a1d1.jpg
https://fighttownstore.it/modules/iqithtmlandbanners/uploads/images/5ef311a7324d2.jpg
https://fighttownstore.it/modules/iqithtmlandbanners/uploads/images/5ef312e48b306.jpg
Prodotto aggiunto alla lista dei desideri
Prodotto aggiunto al comparatore